Il nostro viaggio era stato programmato da più di 8 mesi, tante difficoltà più di una volta hanno demoralizzato le nostre intenzioni facendo quasi svanire nel nulla la voglia di intraprendere questa splendida avventura, ma come potrete immaginare fermare un carpista che si mette in testa una cosa non è affatto facile! Pensate quando i carpisti con la stessa tacca in testa diventano 3!
in tre ci siamo avventurati per affrontare il mitico fiume Pò . io ,Gianluca e David i miei compagni di mille avventure....
2 settimane prima del giorno della partenza su consiglio dei mitici Max e Marco del sito www.ilfiume.it organizzatori del nostro viaggio ,abbiamo preparato una ricetta a base di mix Birdfood che ha avuto degli ottimi risultati, creando 3 tipi di varianti aromatiche differenti:
Scopex ,Squid e Spezie.
Preparate le ultime cose e caricata tutta l'attrezzatura siamo partiti per i 523 km di distanza che ci separano dal grande fiume, un viaggio infinito, sembrava non si arrivasse mai e ogni Km che percorrevamo la voglia di pescare aumentava sempre di più!
Giunti nei pressi di Castelvetro Piacentino abbiamo telefonato al mitico Max che in pochi minuti si è precipitato da noi per portarci fino al loro campo base, li abbiamo svolto le solite pratiche e siamo di nuovo partiti per il loro scalo, dove una bellissima barca ci attendeva per portarci sulla nostra postazione.
“Il grande fiume come si può immaginare è qualcosa di spettacolare, lento e immenso sembra quasi uno dei splendidi laghi che si trovano nel Lazio “Max e Marco ci hanno aiutato a scaricare tutta l'attrezzatura e poi ci hanno portato a fare un bel giro per sondare la nostra zona e per calare i segnalini .finita tutta la prassi la prima cosa che abbiamo fatto appena scesi dalla barca è stato preparare una bella carbonara ammirando il panorama! Dopo di che abbiamo iniziato a montare il campo e ad effettuare le prime cale con la barchetta in dotazione dai ragazzi del Fiume..
In pochi minuti partono le prime carpe e a stento riusciamo a montare tutto prima che la notte arrivi....
da li ai 5 giorni successivi abbiamo catturato più di 60 carpe con esemplari dai 8-12 kg e una carpa da 23 kg e tante diverse carpette sui 4-5 kg che visto il periodo estivo erano in piena attività..
Ogni notte saltavamo dai lettini almeno 5-6 volte per ferrare le canne , e spesso abbiamo dovuto fronteggiare situazioni difficili con combattimenti in barca fuori programma, ma tutto è stato risolto a mestiere la mitica 23 kg era veramente spettacolare e il grande Gianluca ha saputo bene come combatterla...
tutti gli sforzi che la nostra piccola squadra ha sopportato sono stati ricompensati e il fiume Pò fa ora parte del bagaglio d'avventure della nostra vita ..e del nostro Club
RomaCarp Team.

grazie a David e a Gianluca di avere condiviso insieme a me questa splendida avventura .
grazie al Gruppo www.ilfiume.it Max e Marco per averci dato questa splendida occasion
e.

 

Alex Bigozzi