A circa 1500 metri da dove sto scrivendo queste righe sorge il più bel paradiso naturale che ogni Carpista possa desiderare, il lago perfetto a 2 minuti da casa mia!!…
di forma esagonale più di 700 m per lato per un perimetro complessivo di 4,500 km circa, un fondale fatto a gradoni che raggiunge un massimo di 7-8 metri ,caratterizzato da una folta vegetazione che cresce sulle sue sponde .Meta di uccelli migratori che annualmente fanno sosta sulle sue acque prima di ripartire per paesi più caldi, costruito in età antiche dall’imperatore Triano è stato preservato nel tempo resistendo alle invasioni barbariche diventando terreno fertile per la zanzara della malaria, bonificato e svuotato grazie al suo sitema di dighe che fanno fluire l’acqua direttamente dal Tevere per recuperare i relitti Romani e stato poi tramutato in uno zoo (molto precario) cambiando ripetutamente proprietà fino ad arrivare nelle mani di WWF, LIPU,E BELLE ARTI. “E qui svanisce il nostro sogno di calarci le lenze!!!” Che lo curano e lo hanno trasformato in una vera è propria Oasi naturale…
Forse la sua bellezza è caratterizzata proprio dal mistero che lo circonda si narra che le carpe che vivono in quel paradiso siano veri tori con le pinne , un consiglio che posso dare a tutti i Carpari che stanno leggendo è: andate a visitarlo, magari avrete come me l’amaro in bocca per tutto il tragitto , andrete a casa e scruterete le foto fino a impazzire, sognando un giorno in cui potrete mollare le vostre lenze sotto quegli splendidi alberi!!!

Il resto è scritto tutto sulle foto qui sotto…..

 

Nelle foto si può notare un carro, che è quello che vi scarrozzera su e giù per la riserva ,le foto del lago e della sua vegetazione, dove si intravede un fondale fatto di sassi pieno e di alghe, delle barche ancorate per i cormorani ,una foto antica di quando fu bonificato e svuotato, e parte di un argine fatto di mattoni... a dimenticavo la scaletta per la mariposa!!!

 

 

il costo della visita guidata è di 8,00 € e si può effetuare il giovedi o la domenica fino al tramonto senza prenotazioni

per info aggiuntive:

http://www.romeguide.it/oasidiporto/oasidiporto.htm